non ancora buio 
come labili nebbie vespertine
quando caduto è il sole


curated by Alberto Mattia Martini


Nuova Galleria Morone

via Nerino3, Milano
Opening 13.01.202213.01 | 12.03.2022


  
     non ancora buio 
                         curated by Alberto Mattia Martini
                         Nuova Galleria Morone, via Nerino3, Milano
                                            Opening 13.01.2022
                                            13.01 | 12.03.2022

Il nuovo ciclo delle opere di Domenico Grenci, vede la presenza di elementi naturali, quali fiori e piante, che innescano un dialogo profondo con la sua più consolidata ricerca sul volto. Un percorso nato circa due anni fa, in un periodo socialmente complesso, proiettando Grenci verso l'urgenza di un dialogo intimistico, che ne sondasse il senso di incompiutezza della condizione esistenziale in relazione all'origine di tutte le cose: la natura in rapporto all'umano.


La riflessione sul definito e quindi l'indefinito, che avvolge ogni cosa Come labili nebbie vespertine quando caduto è il sole, si propaga sulle tele di Domenico Grenci, diffondendo una sensazione di steresi, di passaggio ad un altro stato, sfumando, quasi "evaporando", pur mantenendo una forte connotazione identitaria, proprio come avviene e come ci ricorda Novalis, in quel momento della giornata, di passaggio tra il sole e la sera, tra la luce e il buio.

*

Domenico Grenci's new cycle of works features natural elements such as flowers and plants, which trigger a profound dialogue with his more consolidated research on the face. A path born about two years ago, in a socially complex period, projecting Grenci towards the urgency of an intimate dialogue, which probes the sense of incompleteness of the existential condition in relation to the origin of all things: nature in relation to man.


The reflection on the definite and therefore the indefinite, which envelops everything like the labile evening mists when the sun has fallen, spreads across Domenico Grenci's canvases, diffusing a sensation of steresis, of passage to another state, blurring, almost "evaporating", while maintaining a strong connotation of identity, just as happens and as Novalis reminds us, at that moment of the day, of passage between the sun and the evening, between light and darkness.

come isole nel mare

GIOVANNI BLANCO | DOMENICO GRENCI


23.10. 2021 - 20.11.2021
Galleria Soquadro
                                via Napoleone Colajanni 9/11, Ragusa
past:

   Come isole nel mare
                            GIOVANNI BLANCO | DOMENICO GRENCI
23.10. 2021 - 20.11.2021
Galleria Soquadro
                                  via Napoleone Colajanni 9/11, Ragusa

“Come isole nel mare” (Like islands in the sea) it presents a corpus of unpublished paintings,
created especially for the exhibition.
The exhibition is accompanied by a notebook with two chalcographic etchings
engraved by the artists together with the printer Loredana Amenta at Stamperia Amenta, Scicli, Sicily.